FLC CGIL
Iscriviti alla FLC CGIL

http://www.flcgil.it/@3849069
Home » Enti » ENEA » Notizie » ENEA, completato l'iter per il Contratto integrativo 2002-2005

ENEA, completato l'iter per il Contratto integrativo 2002-2005

Si è svolta lunedì 16 giugno 2008 la riunione per chiudere la fase di concertazione tra delegazione di Ente e Organizzazioni sindacali sulla definizione degli indirizzi, criteri e procedure applicative.

17/06/2008
Decrease text size Increase  text size

In una fase complicata per la vita dell'Ente, tra le preoccupazioni sul destino dei precari,in una fase che deve vedere l'impegno di tutti per andare avanti verso un posizionamento dell'Enea adeguato alle aspettative del Paese, la FLC Cgil saluta la chiusura delle trattative e della fase concertativa sui criteri per le progressioni economiche e verticali previste nel CCNL integrativo per il quadriennio 2002-2005.

Con gli accordi del 13 dicembre 2007, le tabelle definite l'11 aprile 2008 con il quale si stabilivano le risorse da destinare alle progressioni economiche e verticali (3.610.000 euro) e all'incentivazione (4.400.000 euro), il verbale firmato il 14 maggio 2008 sulla destinazione delle risorse individuate e quello della medesima data sulla disciplina per le progressioni verticali, sono state individuate le numerosità delle singole operazioni come da tabella. Nel complesso saranno un migliaio le lavoratrici e i lavoratori interessati da avanzamenti economici e di carriera.

 

Passaggi per livelli

13/12/2007

14/05/2008

Totale passaggi
integrativo 2002-2005

9.1-9.2

50

50

100

9-9.1

270

 

270

8-9 Laureati (stima)

75

 

75

8-9 (concorso progressioni verticali)

 

65

65

8.1-8.2

5

 

5

8-8.1

30

 

30

7-8

100

50

150

6-7 operatori

30

 

40*

6-7 collaboratori

121

 

121

5-6

30

 

20*

4-5

5

5

10

3-4

 

5

5

Stima variazione livelli per attribuzione di profilo e valutazione superiore titolo di studio

75

 

75

       

* modifica di riequilibrio in base numerosità popolazione interessata

     

 

Nella giornata di ieri, 16 giugno, si è sottoscritto il verbale di accordo su indirizzi, criteri e procedure applicative per le summenzionate operazioni e per la ripartizione del fondo di incentivazione.

In virtù della diffusa preoccupazione circa i livelli stipendiali, abbiamo chiesto e ottenuto che il 50% di questo fondo sia destinato al personale interessato in passato da passaggi a cosiddetto "costo zero" non beneficiari di progressioni verticali ed economiche in virtù dei contratti integrativi 1998-2001 e 2002-2005. Le risorse verranno ripartite in misura paritetica tra il personale con i suddetti requisiti risultante dall'applicazione dell'integrativo 2002-2005.

Il 10% delle suddette risorse saranno destinate, in misura paritetica ai dipendenti interessati in passato da passaggi a cosiddetto "costo zero", e beneficiari di progressioni verticali ed economiche in virtù dei contratti integrativi 1998-2001 e 2002-2005.

Il 30% delle risorse per l'incentivazione andrà in misura paritetica al personale in servizio, compresi i TD con un anno di attività al 31/12/2008, non interessati dalle progressioni verticali ex ccnl 1998-2001 e ccnl 2002-2005.

Il restante 10% è a disposizione dell'Ente per la premialità ad personam fra tutto il personale in servizio. La Parte di Ente si è impegnata a definire e comunicare per i suddetti premi il tetto massimo individuale.

Per quanto concerne i criteri per le progressioni economiche il personale verrà valutato sulla base dell'esperienza professionale e i titoli posseduti, secondo il seguente schema:

profilo professionale

titoli

Esperienza professionale

Ricercatore o tecnologo

60

40

Funzionario

50

50

C.Tecnico e di A. e gestione

40

60

O.tecnico e di A. e gestione

30

70

Il peso attribuito all'esperienza professionale sarà modulato all'interno di fasce di anzianità a seconda del profilo di riferimento. Una scheda curriculare verrà redatta dal dipendente, siglata con aggiunta di eventuali osservazioni da parte dei diretti superiore, e firmata dall'interessato prima dell'inoltro alla Commissione RUM di valutazione.

Abbiamo cercato di rendere il più completo possibile l'elenco dei titoli valutabili, in un successivo incontro tecnico si concorderanno i pesi di ciascun titolo, con l'obiettivo di parte sindacale di valorizzare tutto il lavoro svolto in Enea dalla data di attribuzione dell'ultimo livello, secondo criteri resi noti anticipatamente.

Saranno interessati alle progressioni previste dal presente accordo, i dipendenti che non hanno beneficiato di analoghe operazioni in virtù del contratto integrativo precedente (progressioni verticali 1998-2002). La Commissione avrà a disposizione circa 25 passaggi (5% del totale passaggi 7-9.2) eventualmente in deroga al suddetto criterio.

Roma, 17 giugno 2008

Altre notizie da:
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL