FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3873469
Home » Enti » ENEA » Notizie » Finalmente parte la trattativa per applicare il contratto Ricerca al personale ENEA

Finalmente parte la trattativa per applicare il contratto Ricerca al personale ENEA

Le nostre valutazioni su: Accordi ENEA-Sindacati del 22 luglio 2010; apertura dell'integrativo 2006-2009 e tabelle di equiparazione per l'applicazione del Contratto della Ricerca al personale ENEA; procedure di progressione economica ai sensi dell'art. 31 del CCNLI 2002-2005.

27/07/2010
Decrease text size Increase  text size

Nel corso della lunghissima riunione del 21 luglio, convocata dopo che il Collegio dei Revisori aveva dichiarata non applicabile la parte relativa al riequilibrio economico (le cosiddette curve) del Protocollo, sono stati siglati due nuovi Accordi tra le Organizzazioni sindacali e l'Enea.

Il Collegio aveva limitato il parere positivo al Protocollo sottoscritto a dicembre, a 418 passaggi (300 con criteri freddi e 118 con criteri caldi a cura della struttura e del Commissario, attraverso la cosiddetta scheda B), e aveva chiesto chiarimenti in relazione alla coerenza contrattuale e al rispetto di procedure previste da norme di legge.

È noto che la FLC CGIL ha contestato quel Protocollo, fino a ricorrere ad iniziative legali, perché nella sua formulazione costituiva un sostituto del contratto integrativo 2006-2009, previsto dal CCNL degli EPR, sottoscritto all'Aran nel maggio 2009.

Esito tanto più inaccettabile quanto più violenti si palesano gli interventi del Governo sul Settore Pubblico e sulla Ricerca, quali: il blocco delle retribuzioni; la limitazioni degli istituti e delle prerogative contrattuali; la soppressione di Enti; la riduzione del turn over al 20%; il tutto accompagnato dalla difficile situazione del ministero vigilante.

In questo contesto, per la FLC CGIL l'apertura del CCNLI 2006-2009, con il rispetto delle regole e della esigibilità di quanto le parti sottoscrivono, ha costituito una pregiudiziale al tavolo del 21 luglio, riconosciuta e accettata dalle parti.

La FLC CGIL ritiene un risultato di rilievo la sottoscrizione di un accordo che prevede l'apertura delle trattative per l'integrativo 2006-2009, finalizzate alla piena applicazione del CCNL della Ricerca per il personale Enea.

L'accordo prevede: la designazione di una delegazione formale da parte dell'Ente; l'avvio della trattativa nella prima decade di settembre; un impegno a calendarizzare gli incontri; e soprattutto la cifra minima di 2.416.000 euro destinata all'integrativo 2006-2009.

Aver ottenuto questo risultato a lungo inseguito ha consentito alla FLC CGIL di affrontare in modo diverso, e nell'ambito di uno scenario complessivo dei benefici per il personale, il giudizio sulle operazioni del vecchio Protocollo, già sottoscritto dalle altre sigle, che in qualche modo sono state trasferite nell'accordo sulle progressioni economiche.

Tra le "nuove" acquisizioni dell'Accordo si sottolineano 1.600.000 euro, per circa 650 interventi per premi di produttività. Una parte di tali risorse sarà certamente destinata a dipendenti individuati con le vecchie curve, che non possono beneficiare di incrementi retributivi (come era stato loro "promesso") e, che non avranno passaggi di livello. Per la restante parte occorrerà un approfondimento tecnico.

A proposito delle progressioni, alle 418 approvate dal Collegio dei Revisori, ne sono state aggiunte 203 da attribuire tra coloro che hanno retribuzioni che si discostano dalle famigerate curve bersaglio per importi superiori al 50% del costo del passaggio.

La FLC CGIL ha espresso con molta nettezza la preoccupazione circa il fatto che le "curve bersaglio", a suo tempo presentate come "oggettive", con i loro parametri possano produrre nuovi squilibri, ed ha molto insistito sulla opportunità di riconsiderare la destinazione del fondo 2008 in modo unitario ed organico. La delegazione di parte Enea è stata al proposito irremovibile e se ne comprende il motivo.

La proposta della FLC CGIL - positivamente inserita nel nuovo Accordo - è stata quindi quella di assicurare ulteriori passaggi da attribuire tra dipendenti con anomale permanenze nel livello. Ciò dovrebbe consentire di avere ricercatori al 9° livello sotto la soglia dei 14 anni.

Tra i 110 passaggi c'è un pacchetto di attribuzioni del gradino retributivo 8.2, inserito al fine di valorizzare uno strumento tipico del contratto di comparto degli EPR, che prevede tre gradini retributivi nelle posizioni apicali dei diplomati.

Infine, su proposta della FLC CGIL, le decorrenze del nuovo Accordo, sono state anticipate al 15.12.2009, al fine di poter inserire opportunamente gli interventi del CCNLI 2006-2009.

Di seguito la tabella riassuntiva dei passaggi di livello previsti nell'Accordo.

Ora che l'Accordo ha avuto l'approvazione del Collegio dei Revisori,e che si passerà alla sua applicazione, la FLC CGIL sottolinea, come già fatto al tavolo di trattativa, la necessità di operare con criteri e regole trasparenti, una rivendicazione che dovrebbe essere di interesse per tutti, anche perché interventi per segmenti e criteri diversi possono inficiare un vero riequilibrio, innestando una rincorsa senza uscita tra colleghi e gruppi.

Nel momento in cui nel Paese si dibatte di "meritocrazia", la FLC CGIL chiede che il merito sia certificabile; nel momento in cui si sta realizzando un massiccio ricambio generazionale in Enea, è utile che anche la discrezionalità si ancori a criteri certi, che consentano ai giovani di orientarsi per i percorsi professionali e di carriera.

Con questo auspicio e alla luce di quanto sopra, la FLC CGIL ritiene che nel complesso l'accordo vada valutato positivamente. Con i suoi 731 passaggi consente di affrontare con attenzione e con moderata fiducia l'apertura del nuovo tavolo, che dovrà produrre un miglioramento strutturale nelle carriere, al fine di recepire la struttura ordinamentale e stipendiale del comparto della ricerca, a partire dal 31.12.2009.

La FLC CGIL valuta positivamente e con sicuri benefici per il personale, il clima più costruttivo tra le parti.

 

LIV

Passaggi a freddo come da protocollo

Passaggi caldi come da protocollo

Passaggi per riequilibrio economico Ex curva al 50%

Passaggi per anomale permanenze

Totali

4/5

2

     

2

5/6

11

2

1

5

19

6/7

25

22

5

5

57

7/8

133

13

31

10

187

8/81

74

15

71

11

171

8/8.2

 

1

1

 

2

8.1/8.2

     

24

24

9.0/9.1

46

17

57

40

160

9.1/9.2

9

48

37

15

109

TOT

300

118

203

110

731

 

Altre notizie da:
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL