FLC CGIL
Testo CCNL Istruzione e Ricerca

http://www.flcgil.it/@3834745
Home » Enti » ENEA » Notizie » Precariato Enea: in attesa dell’avvio del processo di stabilizzazione

Precariato Enea: in attesa dell’avvio del processo di stabilizzazione

Durante l’incontro con i vertici dell’Ente dell’8 maggio, le OO.SS. ottengono l’impegno del Presidente Paganetto per una rapida attuazione delle disposizioni di legge in materia di proroghe e rinnovi dei contratti a tempo determinato e per l’apertura del tavolo di concertazione per la stabilizzazione del personale precario. Il comunicato unitario

09/05/2007
Decrease text size Increase  text size

COMUNICATO UNITARIO

Si è svolto oggi l’incontro con l’ ENEA avente ad oggetto l’avvio del processo di stabilizzazione ai sensi della Legge 296/06 (Legge Finanziaria).
A fronte della richiesta avanzata unitariamente, il Presidente si è impegnato a far richiamare in servizio entro il 15 c.m. i lavoratori a tempo determinato aventi diritto alla stabilizzazione in base ai requisiti del comma 519 il cui contratto è scaduto. È’ infatti chiaro che la legge, come esplicitato dalla direttiva della funzione pubblica, dispone la proroga ex lege. Saranno inseriti in tale processo anche coloro che matureranno i requisiti dei tre anni di anzianità con la proroga ai sensi del d.lgs 368/2001 purché il contratto sia stato attivato prima del 29 settembre 2006, sono naturalmente inclusi i titolari di un “contratto ponte”.
A fronte della comunicazione da parte dell’amministrazione della ammissibilità al processo di stabilizzazione di 146 lavoratori, le OO.SS. hanno richiesto i numeri complessivi dei lavoratori precari in ENEA a qualsiasi titolo. Ciò è necessario non solo per valutare l’attendibilità del dato fornito dall’amministrazione ma anche per avviare un confronto sulla stabilizzazione di TUTTI i lavoratori precari.

In applicazione della direttiva della funzione pubblica, che consente di fare riferimento ad una anzianità complessiva per la costruzione delle graduatorie degli aventi diritto, le OO.SS ritengono indispensabile avere un’informazione dettagliata di tutte le tipologie contrattuali con cui si è svolta l’attività in ENEA.
Le OO.SS. hanno poi chiesto che contestualmente sia affrontata la problematica dei lavoratori precari non inclusi nel suddetto processo di stabilizzazione a cui bisognerà rispondere. Nelle more della stabilizzazione si dovrà utilizzare il comma 529 e quindi la trasformazione in TD allorquando possibile già dalle prossime imminenti scadenze.
E’ stato inoltre richiesto che i criteri da adottare per le prove riservate per chi non abbia ancora espletato una prova selettiva siano oggetto di concertazione.

Entro dieci giorni il Presidente si è impegnato all’apertura del tavolo tecnico per affrontare nel dettaglio le questioni relative al precariato nel suo complesso.
Il Presidente si è inoltre impegnato per l’approvazione nel prossimo CdA del piano di fabbisogno triennale. che rappresenta il presupposto per la richiesta da parte dell’ente alla funzione pubblica delle deroghe ad assumere

Le OO.SS. hanno infine richiesto l’apertura immediata del tavolo di contrattazione integrativa che riguarda tutto il personale dell’ente. ed al quale sono rimandati anche argomenti pregressi e la rapida conclusione delle progressioni verticali .

FLC Cgil Enea FIR CISL UIL PA - UR Enea

Roma, 9 maggio 2007

Altre notizie da:
Filo diretto sul contratto
Filo diretto rinnovo contratto di lavoro

Servizi e comunicazioni

Servizi assicurativi per iscritti e RSU
Servizi assicurativi iscritti FLC CGIL